PROMOZIONI
   NOVITA'
   ARTICOLI STOCK

Newsletter Astarita

[Preview] Fujifilm X-T3

lunedì 24 settembre 2018

Non posso non ringraziare il mio amico e fornitore ufficiale certificato, Daniele Astarita, per la sorpresa di ieri, quando, sulla via di casa da lavoro mi ha scritto: “E’ arrivata!”.

Sempre primo a ricevere le cose interessanti. Una “bottega fotografica”, non una grande distribuzione. Un luogo umano in cui trovare consiglio a prezzi da Amazon.

Daniele. Si narra che una sua statua sia conservata negli Head-Quarters di Nikon, Canon, Sony, Fuji, Olympus. Una fila di orientali la spolvera giornalmente per rendere il giusto lustro all’opera. Galaxy S7 Active in tutta la sua porcheria di fotocamera.

Fateci un salto ne vale la pena!

Aggiornato il firmware a 1.01 per bugfix importanti, ovviamente si parte da un confronto diretto con la X-T2 per vari motivi, il primo, che chi mi legge sa, è lo schermo, nota dolente della X-T2 in quanto a colori.

Era ora. X-T2 gialla a sinistra, X-T3 naturale a destra. Sempre su plaid a fiori.

Finalmente ci siamo. E’ quello della X-H1, l’ho riconosciuto. Touch screen e resa analoga.

Per quanto riguarda l’ergonomia è cambiata solo impercettibilmente.

Il grip è leggermente diverso, le ghiere hanno una forma più sexy e la ghiera di compensazione dell’esposizione esce meno verso il bordo della macchina. Bisogna ora girarla intenzionalmente e non si gira per sbaglio da sola.

Si, lo so, grigia è più bella. Scatto con X-H1, vari flash godox e X-ProF. La X-T2 è vissuta (ma neanche tanto) e la polvere lo prova.

Da sopra salta subito all’occhio l’ISO base a 160.

Si, lo so, grigia è più bella. Scatto con X-H1, vari flash godox e X-ProF. Il silver mostra un certo purple fringing del XF 56 1.2.

Nella parte posteriore i cambiamenti sono nella dimensione dei bottoni e nel feeling e sullo schermo. Ora adotta il pulsante e non la levetta per inclinarlo, come sulla X-H1. La scritta Made in Japan bella in evidenza a destra è sostituita da una nascostissima, quasi mimetizzata, scritta Made in China a sinistra.

Si, lo so, grigia è più bella. X-H1, vari flash godox e X-ProF

Frontalmente si nota la leggera differenza del grip e poco altro, considerando che il grippino arca swiss è lo stesso ci si chiede perché abbiano cambiato il vertical grip… mi avrebbero fatto risparmiare dei soldi mantenendo lo stesso. Ora lo attendo nuovo…

Autofocus:

Partendo dal presupposto che non mi aspetto differenze nella già ottima qualità di immagine, l’af è stato migliorato in modo quasi incredibile. Già la X-H1 aveva portato l’AF fuji su nuovi livelli, la X-T3 cambia le carte in tavola con un Eye AF che funziona davvero e mi toccherà provare seriamente.

Il sistema AF anche con ottiche datate (XF 35 1.4 e XF 23 1.4) lavora molto bene. Il divario con la X-T2 è veramente marcato.

 

Qualità di Immagine:

Non l’ho presa aspettandomi miglioramenti. I JPG per me confermano questo. Sui RAF ci sarà da vedere, qualcosa lì mi aspetto cambi.

Stiamo confrontando un BSI con uno standard CMOS e sicuramente delle minime differenze ci saranno in termini di gamma dinamica e colori. Queste già le ho potute apprezzare in alcuni scatti. Come rumore siamo lì ma d’altronde stiamo confrontando questo:

Fujifilm X-T3 Specifications
Links
Effective Megapixels: 26.1
Sensor Format: APS-C
Sensor size: 366.6mm2 (23.50mm x 15.60mm)
Approximate Pixel Pitch: 3.77 microns

 

Con questo:

Fujifilm X-T2 Specifications
Links
Effective Megapixels: 24.3
Sensor Format: APS-C
Sensor size: 368.16mm2 (23.60mm x 15.60mm)
Approximate Pixel Pitch: 3.93 microns

Ci sono solo 240×160 linee in più in fin dei conti.

6000×4000 vs 6240×4160.

Ecco i JPG intanto.

X-T3 160 ISO vs X-T2 @ 200 ISO
1600 ISO entrambe
6400 ISO entrambe
12800 ISO entrambe

Posto dei confronti 1:1 da JPG in LR. Di più per ora non posso fare. Ci vorrà qualche tempo per conoscere la macchina e usarla al meglio.

Qui un RAF convertito con X-Transformer e processato secondo quanto ho descritto QUI.

Booooom. Dettaglio.

La pulizia del file, se non si fa lavorare LR sullo sharpening è molto, molto migliore rispetto all’X-Trans 3.

La qualità di immagine che ottengo con Fuji non mi fa rimpiangere le FX Nikon che ho usato in passato, anzi, mi piace molto di più la corrispondenza del colore e l’accuratezza del WB.

Il miglioramento in AF è apprezzabile ed è un buon upgrade. Resta secondo me la sorella piccola della X-H1 che al confronto è un ammiraglia in tutto e grip e IBIS fanno la differenza.

Questa piccola preview finisce qua in attesa di approfondirla e renderla una vera “Review”.

 

Davide

 

PS:

Nel mentre X-Transformer si aggiorna con una succulenta novità in grassetto:

Iridient X-Transformer Version History

1.1 – September 21, 2018 (Major Update)

  • New Features:
    • Support added for the Fujifilm X-T3.
    • Support added for the Fujifilm XF10.
    • Support added for automatic lens corrections for the new Fujifilm X-T3 sensor.
    • Support added for dark mode on macOS 10.14 (Mojave).
  • Improvements:
    • Now built using the most recent Apple and Microsoft developer tools and libraries for improved compatibility and performance on the latest versions of macOS and Windows. These changes on macOS now require a separate build for compatibility with older 10.7 and 10.8 systems.
    • Greatly improved deep shadow noise handling when applying sharpening and/or noise reduction especially with long exposure times.
    • The Log window is now automatically shown when error occurs during conversion.
    • Updated to the latest version of the libjpeg-turbo library (2.0.0).
    • Updated to the latest version of the LibreSSL library (2.7.4).
  • Bug Fixes:
    • On Windows the DNG “Unique Camera Model” metadata field properly reflects custom make information. In prior versions the “Unique Camera Model” field would indicate Fujifilm even if overwrite make was selected and another value was entered
Lascia il tuo commento